Cosa devo fare per essere ficcanaso e curioso degli affari degli altri, perché soffro di questa abitudine e voglio liberarmene. Voglio sapere come smettere di essere così e come evitare di fare questo errore.

Cosa devo fare per essere ficcanaso e curioso degli affari degli altri, perché soffro di questa abitudine e voglio liberarmene. Voglio sapere come smettere di essere così e come evitare di fare questo errore.

Cosa devo fare per essere ficcanaso e curioso degli affari degli altri, perché soffro di questa abitudine e voglio liberarmene. Voglio sapere come smettere di essere così e come evitare di fare questo errore.

Il ficcanaso, o curiosare, è il desiderio di conoscere i segreti e gli affari personali degli altri, sia leggendo di loro, sia sentendo o parlando di loro, direttamente o indirettamente.

Il curiosare è qualcosa di sbagliato, sia dal punto di vista spirituale che sociale.

Si suppone che le persone rispettino gli affari segreti e privati degli altri anche all’interno della cerchia familiare. Per esempio, il padre o la madre non hanno il diritto di aprire le lettere del figlio. Il marito o la moglie non hanno il diritto di frugare nelle tasche o nei cassetti o nelle carte del coniuge.

Nessuno ha il diritto di ascoltare parole che non sono destinate a lui. Potremmo chiamarla “infedeltà delle orecchie”. E nessuno ha il diritto di guardare in segreto ciò che non deve vedere. Tutto questo è una specie di spionaggio sugli altri che non si addice a una persona spirituale…

Il curiosare o l’intromettersi negli affari degli altri, tuttavia, può essere fatto apertamente, e non necessariamente furtivamente.

Un esempio di questo sarebbe una persona che sfinisce qualcun altro con domande su una questione che è personale per quell’altra persona, e di cui non vuole parlare! Eppure il ficcanaso continua ad attaccarlo con domande, magari molto dettagliate, per cercare di tirargli fuori tutto…

Il ficcanaso può dire, come scusa, che ha un rapporto stretto con quell’altra persona, o che vuole essere rassicurato che quell’altra persona sta bene.

Ma essere in un rapporto stretto con qualcuno ha ancora dei limiti che non si dovrebbero oltrepassare. Allo stesso modo il desiderio di essere rassicurati su qualcuno ha i suoi limiti. La ricerca di informazioni non avviene attraverso la forza o la pressione. C’è una grande differenza tra una persona che vuole essere rassicurata su qualcuno, e una persona che vuole solo sapere, e sapere tutto!

Pertanto, il mio consiglio è di non chiedere, o se notate una riluttanza a rispondere in qualcuno a cui avete fatto una domanda, o se lo trovate riluttante a elaborare ulteriormente o a entrare in tutti i dettagli di una particolare questione, non fategli altre domande.

Una delle caratteristiche della persona ficcanaso o indiscreta è la sua insistenza.

I suoi amici e conoscenti spesso cercano di evitarlo e di evitare le sue molte domande e la sua curiosità di sapere gli affari loro. Questo potrebbe infastidirlo, e lui potrebbe lamentarsene, e loro si imbarazzano nel rivelargli la sua ficcanaso, e la loro riluttanza a rispondere alle sue domande.

La più imbarazzante delle situazioni è quando il ficcanaso incontra un timido.

La persona timida e timorosa non è in grado di fermarlo e può non essere in grado di cambiare il corso della conversazione per evitare le domande invadenti. Così viene messo all’angolo e si imbarazza. Il ficcanaso vede questo imbarazzo ma non se ne preoccupa, perché vuole sapere, e per di più, vuole anche conoscere le ragioni di questo imbarazzo!

L’individuo indiscreto può non accontentarsi di conoscere solo gli affari più intimi della persona che ha davanti, ma può anche costringerla a rivelare i segreti di qualcun altro!

Non solo chiede a quella persona i suoi affari, ma gli chiede anche quelli degli altri. Che cosa gli ha detto quella persona, e che cosa gli ha risposto, che cosa ha fatto, che cosa ha provato in questa o quella situazione, come si è comportato, e quali erano le sue opinioni, quali erano i suoi rapporti con l’altra persona, e le sue famiglie, i suoi amici e gli affari privati…!

In effetti, questo può anche portare a confessioni in modo imbarazzante…

I sensi del ficcanaso appaiono sempre inquieti…

Il suo sguardo non è mai fermo, ma sempre sfacciato, mai affidabile, ed è notevolmente all’erta. Lo stesso vale per il suo udito e i suoi piedi. Non è mai fermo, ma si sposta sempre, andando di qua e di là, mentre fa domande o ascolta, o si intrufola in conversazioni che non gli competono, e tutto nella maniera più sconveniente.

Può intromettersi in relazioni che non ha il diritto di conoscere, come relazioni familiari estremamente private, come quelle tra marito e moglie o tra amici, uomini o donne, o possono essere segreti legati al lavoro che non dovrebbero essere rivelati. Può non ricavare nulla di personale da tutto questo, e può non essere in grado di tenere segreto ciò che ha scoperto…

Per quanto riguarda te, quando si tratta di curiosare, il mio consiglio è:

1. Prendi l’abitudine di rispettare gli affari personali degli altri, e accontentati del fatto che tutti gli individui hanno il diritto di avere i loro segreti privati che non devono rivelare nemmeno ai loro amici più cari, così come tu stesso hai i tuoi segreti.

2. Chiediti sempre: che affari sono questi miei? Ho il diritto di interferire? Ditelo a voi stessi, e vi risparmierete l’imbarazzo che qualcun altro ve lo faccia notare.

3. Ponete dei limiti a quanto vi avvicinate nelle vostre relazioni con gli altri.

4. Se, chiedendo a qualcuno di una questione che è personale per lui o per qualcun altro, doveste trovarlo restio a rispondere, o se percepite un’evasione o un tentativo di abbandonare l’argomento, allora non pressatelo ulteriormente.

5. Non cercare di leggere le lettere di un’altra persona, o rovistare nei suoi libri o carte, e se qualcuno di essi dovesse capitarti tra le mani, allora mostra il giusto rispetto non cercando di dare un’occhiata a qualcosa che non ti riguarda.

6. Sii onesto e onesto in tutto ciò che vedi, senti o tocchi.

7. Abbi cura dei tuoi amici e conoscenti, in modo da non perderli per aver frugato nei loro affari personali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *