Guida ai concentrati di cannabis: THC Oils, Hash, Wax, Shatter & Dabs

Guida ai concentrati di cannabis: THC Oils, Hash, Wax, Shatter & Dabs

Capitolo 1: Definizione dei concentrati di cannabis

I concentrati di cannabis sono tanto diversi quanto potenti. Ci sono così tanti tipi diversi di concentrati, e ogni anno c’è sempre un nuovo concentrato di marijuana che è difficile tenerli tutti dritti.

Dal kief agli oli, dall’hashish allo shatter, può essere travolgente considerare di provarli, o come fumare i concentrati quando non si è nemmeno sicuri di quali siano.

Allora, cosa sono i concentrati?

Come sono fatti i concentrati di cannabis?

Come sono diversi i concentrati, gli oli e gli estratti?

Quanto costano i concentrati?

Cos’è un concentrato di cannabis?

I concentrati sono creati ed estratti dalla pianta di cannabis, quindi sono molto più potenti del solo fiore. It’s important to note that there are solvent-based and solventless marijuana concentrates.

The most popular cannabis concentrates include the following:

  • Kief or sift
  • Hash
  • Rosin
  • Live Resin
  • Shatter Wax
  • Crumble Wax
  • Honeycomb Wax
  • Budder or Badder
  • Pull and Snap
  • Tinctures
  • THC Oil
  • BHO & CO2 Extract Oil
  • Rick Simpson Oil
  • Distillates, Isolates & Crystralines

What is a Dab?

A dab is a common name used to categorize many cannabis concentrates that require a dab or oil rig to smoke it. I tipi più comuni di dab sono concentrati solventi come shatter, cera, resina o tipi di olio di hashish.

Concentrati solventi

Britannica definisce un solvente come: una sostanza, ordinariamente un liquido, in cui altri materiali si dissolvono per formare una soluzione.

Così, come potete vedere, questi concentrati usano un solvente per estrarre il THC, i preziosi cannabinoidi e i terpeni dalla pianta di marijuana.

Se un concentrato utilizza un solvente per essere creato viene definito un estratto. Tutti gli estratti sono concentrati, ma non tutti i concentrati sono estratti.

I solventi popolari usati per l’estrazione includono CO2, butano, propano ed etanolo. La maggior parte di questi solventi sono altamente infiammabili e hanno conseguenze pericolose se non vengono usati correttamente o senza misure di sicurezza adeguate. Questi processi di estrazione possono creare concentrati con potenze estremamente elevate che vanno dal 65% al 90% di contenuto di cannabinoidi attivi.

List of solvent concentrates

  • Shatter
  • Crumble & honeycomb
  • Budder & badder
  • Wax products
  • Live Resin
  • CO2 oil
  • THC oil
  • Butane-Honey Oil (BHO)
  • Rick Simpson Oil (RSO)

Learn About our Denver Hash Facility Tour and Class

Check out our Colorado Hash Class & Facility Tour Combination! w/ expert extract artist Murphy Murri. Learn about terpene profiles, rosin tech, ethanol extraction, and BHO tech with a behind the scenes tour of KrystaLeaves, extraction and production facility.

Solventless or Solvent Free Concentrates

Concentrates that require no solvent to be created are referred to as solventless concentrates.

These types of concentrates are byproducts that come straight from the cannabis plant and buds themselves like kief and hash. While different types of cannabis concentrates might seem to run together, they are each quite distinct and different.

List of solventless concentrates

  • Kief
  • Rosin
  • Bubble Hash
  • Distillates
  • Isolates & Crystalines

Chapter 2: Types of Concentrates

Kief or Sift

What is Kief?

Kief, also known as sift, is the most basic of the THC concentrates. It is a golden powder-like substance that is left behind after bud is finely grinded up and all that is left are the cannabis flower’s trichomes.

What does kief look like?

Kief has a green-goldish color.

Photo credit: Bubba Leaf

How to Make Kief

If you own a grinder with a screen and small reservoir at the bottom, known as a kief catcher, you are probably familiar with this type of concentrate.

Hash

What is Hash?

Hash is usually consider hard pressed kief or compressed resin made from the bud’s trichome. There is finger hash, bubble hash and hash from the grinder. Because hash is made strictly from trichomes, it breaks apart easy and extremely sticky.

What does hash look like?

Hash has a dark brown appearance.

How to Make Hash

To make hash, THC rich trichomes are separated from the cannabis plant and condensed with high temperature and pressure. It is highly potent.

In this Leafly video, you’ll learn the cannabis craftsmanship on how to make hash.

Rosin

What is Rosin?

Rosin is a sticky substance created when heat and compression meet a bud of cannabis flower. Unlike hash which is made with just trichomes, rosin is made with the entire cannabis bud.

What does rosin look like?

Rosin has a clear, yellow-golden color like shatter but stickier with more viscosity.

How to Make Rosin

It’s as easy as this:

1. Metti un nug ripiegato dentro un pezzo di carta pergamena

2. Premilo tra due piastre calde di una piastra per capelli per 3-5 minuti o finché la colofonia non si attacca alla carta pergamena

3. Dopo che si è raffreddata, usa un dab tool per raschiarla via e fumarla.

Resina viva

Che cos’è la resina viva?

La resina viva è un concentrato appiccicoso simile alla cera che ha sapori e odori terpenici più intensi rispetto ad altri concentrati di marijuana. Il contenuto di THC o CBD può variare dall’80% al 90%, così alto.

Questo perché le resine vive sono create da piante intere che vengono criogenicamente congelate subito dopo il raccolto e conservano tutti i terpeni che di solito si perdono durante il processo di essiccazione ed estrazione.

Come è fatta la resina viva?

Photo credit: Viola

Cera d’erba

Cosa è la cera d’erba?

La cera d’erba è una parola comune che categorizza certi tipi di concentrati di cannabis che hanno una consistenza appiccicosa e simile alla cera. Come suggerisce il nome, i concentrati di cera assomigliano alla consistenza della cera delle candele.

Tuttavia, cera è un termine molto ampio quando si tratta dei tipi effettivi di cera disponibili per dab o fumare. La cera viene usata per descrivere shatter, crumble, honeycomb, budder e altro ancora.

Come è fatta la cera di erba?

Cera Shatter

Cos’è la cera Shatter?

Shatter è un concentrato di cannabis solido ma appiccicoso. Di solito si frantuma in pezzi quando si va a prendere un dab.

Shatter è uno dei concentrati più riconosciuti, è facile da manipolare ed è molto meno disordinato di altre varietà di concentrati o estratti.

Come è fatto lo Shatter?

La cera Shatter assomiglia a un frammento di vetro color miele o a una caramella dura Jolly Rancher.

Photo credit: Eureka Oxygen

Honeycomb Wax

What is Honeycomb Wax?

Honeycomb wax is a lot like shatter except when extracted and laid out it creates holes within the concentrate like, you guessed it, a honeycomb.

What does honeycomb wax look like?

Honeycomb wax is a translucent concentrate that has a honey-amber shade.

Photo credit: Planet 13 Las Vegas

Crumble Wax

What is Crumble Wax?

Crumble is typically used to describe wax that is already broken up, or crumbled, hence the name. Since it always tends to crumble, this wax is considered harder to handle and less popular than other types of concentrates.

What does crumble wax look like?

Budder or Badder Wax

What is Budder or Badder Wax?

Budder or badder wax has more viscous than most waxes, which makes it gooey and can almost be stirred. This is because budder is made at a higher temperature and is whipped like cake batter during the extraction process which is what gives its unique texture and consistency.

What does budder or badder wax look like?

Photo credit: Maggies Farm Marijuana

Pull and Snap

What is Pull and Snap?

Pull and snap looks very similar to shatter but has a taffy-like consistency. Instead of shattering into pieces, pull and snap is pulled from the parchment paper, reaches a breaking point, then snaps off.

Tinture

Cos’è una tintura di THC, CBD o marijuana?

Le tinture utilizzano cannabis decarbossilata, messa in un barattolo con un alcol ad alta gradazione come l’everclear. La miscela viene poi conservata per diverse settimane, filtrata e consumata.

Resta un liquido, ma sarà di colore verde ed è condita con tutte le cose buone che sono state lisciate dalla pianta nell’alcol. Tuttavia, ci sono molte tinture affidabili di olio di CBD e THC disponibili nella maggior parte dei dispensari locali.

Olio di THC o Hash Oil

Cos’è il THC o l’Hash Oil?

I nomi olio di THC e olio di hashish sono comunemente usati per classificare tutti i tipi di estratti di olio che sono prodotti dalla pianta di cannabis.

Come fare il THC o l’olio di hashish

L’olio di hashish o olio base di THC si fa con l’alcol ed è prodotto estraendo la resina che si trova nella pianta di cannabis. La resina che viene estratta si dissolve nell’alcool. Dopo di che l’alcool evapora, lasciando un residuo denso e sciropposo che è il tuo olio di THC. Più alta è la percentuale di THC nel fiore che usate, più alto è il THC nell’olio che ne risulta.

Tuttavia, è difficile fare l’olio di hashish senza l’attrezzatura adeguata o lo spazio, che può essere costoso. Ecco perché molti principianti iniziano a produrre kief, bubble hash o concentrati senza solventi.

Olio di CBD

Cos’è l’olio di CBD?

Gli oli di CBD hanno rimosso il THC e i cannabinoidi psicoattivi, lasciando solo il CBD puro. L’olio di CBD più popolare sul mercato è Charlotte’s Web, una varietà di marijuana sativa.

Come si produce l’olio di CBD?

È estremamente difficile produrre CBD puro che si possa fumare senza le attrezzature costose e necessarie.

Le operazioni commerciali estraggono il CBD usando piante di cannabis e canapa intere, tranne le radici.

Il processo di estrazione del CBD è molto simile a quello del THC – l’unica differenza è che l’olio risultante non avrà THC o qualità psicoattive. Poiché il CBD è totalmente legale, fare l’olio di CBD dalla canapa è legale e non comporta ramificazioni legali per il possesso o la produzione.

Come fare l’olio di CBD a casa

Ci sono due modi principali per fare l’olio di CBD a casa.

1. Usare un solvente a base di olio come l’olio d’oliva, l’olio di cocco o l’olio di semi di canapa come solvente per estrarre il CBD dalla pianta.

2. Comprare cristalli o polvere di CBD puro isolato e fare una tintura mescolandolo con un olio di cocco o MCT.

È importante notare che se stai cercando di fare un olio di CBD puro a casa che abbia solo principi attivi di CBD, allora dovrai acquistare fiori che abbiano poco o nessun contenuto di THC, come Charlotte’s Web o la canapa.

Butano/BHO Oil/Honey Oil

Cos’è il BHO o Butane Honey Oil?

BHO sta per Butane Hash Oil o talvolta indicato come Butane Honey Oil. BHO è una resina che viene estratta dalla pianta di cannabis con il butano usato come solvente.

Come fare il Butane Honey Oil (BHO)

Il BHO era originariamente prodotto attraverso un processo chiamato “blasting” o “open blasting”, che in realtà non viene più fatto commercialmente, ma è spesso la causa delle esplosioni nella produzione casalinga.

Questa tecnica è a dir poco obsoleta. Durante il processo di estrazione del butano, il gas passa attraverso un tubo aperto ad un’estremità, spesso fatto di vetro, acciaio inossidabile o PVC, che viene riempito di materia vegetale di cannabis.

Un butano liquido a bassa temperatura passa sopra la materia vegetale, viene raccolto all’altra estremità e cristallizza le resine della cannabis. Il butano viene poi lasciato evaporare, tramite calore o forno a vuoto, e ciò che rimane è noto come BHO.

È un processo pericoloso e spreca molta cannabis, rendendolo non il modo più conveniente per creare BHO. Durante la sabbiatura, non c’è modo di contenere il butano estremamente infiammabile – così quando si fa la sabbiatura aperta qualsiasi tipo di accensione può creare un’esplosione.

Non entreremo nei dettagli su come fare la sabbiatura aperta, è pericoloso e non saremo responsabili di trasmettere questa conoscenza.

Tuttavia, la sabbiatura non è l’unico modo per fare BHO. A causa delle condizioni estremamente pericolose causate dal brillamento, è stato adottato un nuovo concetto: l’estrazione a ciclo chiuso. E non è migliore solo perché non è una tecnica esplosiva – ci sono altre ragioni per cui è superiore al brillamento.

Nelle estrazioni a circuito chiuso, i solventi sono messi in un serbatoio pressurizzato che è collegato a un tubo di estrazione dove sono conservati i materiali vegetali. I solventi avanzati, o residui, si raccolgono poi in un serbatoio di recupero. I solventi nel serbatoio di recupero possono essere immagazzinati e riutilizzati – quindi è anche un processo molto sostenibile.

La gente sta anche discutendo se il consumo di butano sia sicuro o meno. Quando si usa un accendino per accendere un bong, una pipa, uno spinello o una sigaretta – si inalano tracce di butano… ma non sono state fatte ricerche sufficienti per dire se il consumo di butano crei o meno dei rischi duraturi per la salute. Buyer beware.

CO2 Oil

What is CO2 Oil?

Supercritical fluid extraction of SFE is the preferred process for CO2 Oil extractions. Cos’è l’estrazione con fluido supercritico? Durante questo processo, i componenti vengono separati usando l’anidride carbonica o CO2.

La parola supercritica gioca in quanto in chimica, “supercritico” significa “qualsiasi sostanza ad una temperatura e pressione superiore al suo punto critico, dove non esistono fasi liquide e gassose distinte”. In questo stato supercritico, il prodotto è in grado di essere scomposto e separato.

Solo allora è in grado di passare sulla materia vegetale della cannabis e di dissolvere la membrana dei tricomi e separare le sostanze. L’estrazione di CO2 è in grado di estrarre THCA, CBD, CBG e THCV per citarne alcuni. Le estrazioni di CO2 possono anche separare i terpeni e altri composti vitali della cannabis.

Il solvente di CO2 arricchito viene poi passato in un altro serbatoio, un recipiente di separazione pressurizzato, e pressioni e temperature variabili vengono utilizzate per completare il processo di separazione. La CO2 rimanente viene stabilizzata in un gas e, come abbiamo detto sopra, spesso riutilizzata.

Anche la FDA ha riconosciuto le estrazioni di CO2 supercritica come sicure per le estrazioni industriali – non per la cannabis ovviamente, ma per altri prodotti botanici e simili.

Rick Simpson Oil (RSO)

Che cos’è il Rick Simpson Oil?

Quando è fatto bene, il Rick Simpson Oil è un liquido più denso di una tintura, ma abbastanza viscoso da non essere nemmeno solido. È più comunemente utilizzato in una penna da svapo pre-riempita e può anche essere messo all’interno di capsule per l’ingestione orale.

RSO è facile da fare a casa da soli e non è molto diverso dal fare il burro di cannabis o altri oli di cannabis.

La raccomandazione di Simpson è di usare esclusivamente varietà indica, ma un paziente può usare qualsiasi varietà preferisca. Visita Leafly per la ricetta completa e il processo.

Distillato

Cos’è un distillato di marijuana?

Un distillato è una versione raffinata, o distillata, di un estratto di cannabis. Dopo l’estrazione, il distillato viene sottoposto a un processo di purificazione più volte. Il risultato è un distillato liquido, chiarificato, molto simile al miele per colore e consistenza.

La distillazione è usata nell’industria dell’alcol per rimuovere il metanolo e l’etanolo usati nella produzione di alcol. E’ il processo utilizzato per separare i composti utilizzando i loro unici punti di ebollizione.

Durante questo processo, gli oli di cannabis vengono purificati riscaldando i cannabinoidi al loro punto di ebollizione. Il vapore ricco di cannabinoidi che ne risulta viene condensato e raccolto – mentre i solventi residui, la clorofilla e altre sostanze vegetali indesiderate vengono lasciati indietro.

Questo metodo rimuove la maggior parte, se non tutti, i terpeni nell’olio di cannabis, tuttavia, poiché le temperature sono troppo alte perché i terpeni sopravvivano al processo.

Detto questo, i produttori stanno ora giocando con la reintroduzione di terpeni nell’olio dopo il processo. Il metodo di distillazione può essere ripetuto più volte per produrre il prodotto più puro possibile.

Isolati & Cristallini

Cosa sono gli isolati e i cristallini di cannabis?

Isolati e cristallini sono le forme più pure di concentrato sul mercato. Ci sono isolati di THC o CBD testati in laboratorio che contengono il 99,9% di cannabinoidi attivi.

Per essere un isolato puro, il THC o CBD deve essere estratto e isolato da tutti gli altri cannabinoidi. Questo significa che durante il processo di estrazione tutti i terpeni, i flavonoidi, i grassi e gli altri contenuti della marijuana vengono completamente rimossi.

Dopo l’intera estrazione, tutto ciò che rimane sono cristalli puri isolati che appaiono come una polvere cristallina. Poiché tutti gli altri solventi e cannabinoidi sono stati rimossi, gli isolati tendono a non avere colore, sapore o aroma.

Come sono fatti gli isolati?

Photo credit: EcoGen Labs

Capitolo 3: Concentrati di cannabis & Prezzi degli estratti

Qual è il prezzo di un estratto di cannabis? Beh, dipende. Parleremo di medie qui, perché inchiodare un prezzo universale non è realistico.

Quindi potreste averlo visto andare per di più, potreste averlo pagato meno ad un certo punto – ma per il gusto di mettere un numero medio, questi sono i prezzi che abbiamo scoperto attraverso la ricerca.

Concentrati al prezzo di $20-$35 al grammo

Kief, Hash & Prezzi della cera

A questo prezzo, puoi ottenere un grammo di kief, hashish o cera. La ricerca di centinaia di dispensari mostra che dai 20 ai 25 dollari al grammo sembra una media abbastanza alta per i prezzi del kief.

Tuttavia, potresti semplicemente acquistare un grinder con un raccoglitore di kief e raccogliere il tuo. L’hashish in bolla può essere intorno ai 30 dollari al grammo, ma l’hashish estratto chimicamente può costare fino a 100 dollari al grammo.

Per quanto riguarda i prezzi della cera, ci si può aspettare di pagare circa 30 dollari al grammo, a seconda della cera che si sceglie.

Concentrati al prezzo di $40-$55 al grammo

Rosina, Shatter & Prezzi degli oli

Per circa $40 a $55, potete ottenere un grammo di colofonia, shatter, pull and snap, 250-500 mg di olio di cannabis o 32 ml di tintura. A seconda della qualità e della marca della colofonia, potete pagare in media 45 dollari al grammo.

Un costo medio per uno shatter di qualità è di circa 40 dollari al grammo. Pull and snap può variare tra i 30 e i 50 dollari, o una media di 40 dollari al grammo. Una cartuccia per vape pen riempita di olio di cannabis può costare dai 30 ai 60 dollari. Se vuoi dell’olio di hashish, ti costerà circa $50 al grammo.

Olio di THC puro

L’olio di THC puro può essere comprato come tintura, ma non comprerai un grammo di tintura perché è un liquido e sarà misurato in millilitri. Trentadue ml di tintura di olio di THC puro avranno un prezzo di 50-60 dollari.

Concentrati al prezzo di 100-200 dollari al grammo

Distillati, isolati & Prezzi cristallini

Sì, sembra un po’ folle, ma sia i distillati che i cristallini costeranno un bel po’. Gli utenti devono usarne molto meno alla volta rispetto ad altri concentrati per sentire gli effetti, entrambi questi prodotti dovrebbero durarti per un po’ di tempo.

A causa della sua alta qualità e alta potenza, il distillato può arrivare a 120 dollari al grammo! Wow!

Tuttavia, tieni gli occhi aperti perché i prezzi del distillato sono scesi e si può trovare a 50$ al grammo, a volte anche a 20$ – anche se potresti voler mettere in dubbio la purezza e la qualità di un prodotto così economico.

Per un grammo di cristallina sarà ovunque da 100$ a 200$ per un grammo, perché ancora una volta, l’alta qualità e l’alta potenza di THC ti costeranno.

Article Recap:

  • Cannabis concentrates are created and extracted from the cannabis plant, meaning they are much more potent than the flower alone.
  • There are two main types of concentrates solvent-based and solventless concentrates.
  • Solvent-based concentrates uses a liquid, gas or type of solvent to extract cannabinoids from the marijauna plants. Solvent-based concentrates include: shatter, crumble, honeycomb, wax products and vary of extract marijuana oils.
  • Solventless or solvent free concentrates are byproducts from the cannabis plants and buds. Solventless concentrates include: kief, rosin, hash, distillates, isolates and crystallines.
  • Author
  • Recent Posts
Colorado Cannabis Tours is your guide to the ever expanding world of Cannabis Tourism.

Latest posts by Colorado Cannabis Tours (see all)
  • Stoner Tuesday Sale 2020!! Buy One Get One 50% OFF!! – December 1, 2020
  • Reopening Update for our StayHighFam – March 19, 2020
  • Cannabis Concentrates Guide: THC Oils, Hash, Wax, Shatter & Dabs – October 9, 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *