Si può prendere la biotina durante la gravidanza?

Si può prendere la biotina durante la gravidanza?

Molte donne incinte sono carenti di biotina, secondo un articolo del 2009 pubblicato sul “Journal of Nutrition”. Una carenza di biotina negli adulti può causare perdita di capelli, eruzioni cutanee, intorpidimento, formicolio, depressione e allucinazioni, ma potrebbe anche contribuire a difetti di nascita nei bambini con madri che sono carenti di questa vitamina, secondo il Linus Pauling Institute. Le donne incinte hanno bisogno di 30 microgrammi di biotina ogni giorno, quindi discuti con il tuo medico i cambiamenti dietetici che puoi fare o gli integratori che puoi aggiungere alla tua routine quotidiana per raggiungere questo obiettivo.

Biotina durante la gravidanza

Il tuo corpo scompone la biotina più rapidamente durante la gravidanza, il che può causare una carenza per molte donne incinte. Infatti, tra un terzo e la metà di tutte le donne incinte sperimentano un calo di biotina, secondo il Linus Pauling Institute e l'”American Journal of Clinical Nutrition”. La carenza di biotina si verifica più probabilmente durante la tarda gravidanza. L’assunzione di biotina durante la gravidanza può aiutare a prevenire questa situazione e di solito è sicura. È essenziale, tuttavia, che parliate con il vostro medico prima di aumentare l’assunzione di biotina, specialmente dagli integratori.

Biotina e difetti di nascita

Bella giovane donna incinta che sorride

Vitamine per prevenire l’aborto spontaneo

Scopri di più

Diversi studi suggeriscono che la carenza di biotina può causare difetti di nascita negli animali, ma lo stesso potrebbe essere vero anche per gli esseri umani. Per esempio, gli studi fatti con i topi suggeriscono che la carenza di biotina può causare palatoschisi, labbro leporino e deformità scheletriche, nota lo studio pubblicato nel “Journal of Nutrition”. Le deformità scheletriche erano presenti anche negli studi fatti con i polli. Sebbene manchino studi sull’uomo che dimostrino che effetti simili possono verificarsi con i bambini non ancora nati, assicurare un’adeguata assunzione di biotina durante la gravidanza può aiutare a prevenire questi potenziali difetti alla nascita.

Fonti alimentari di biotina

Uno dei modi più semplici per aumentare l’assunzione di biotina è mangiare cibi ricchi di questo nutriente. Questi alimenti forniscono anche molti degli altri nutrienti di cui avete bisogno per sostenere una gravidanza sana. Le uova sono tra le fonti principali. Cucinare le uova è la chiave, tuttavia, perché le uova crude possono ospitare contaminanti che mettono in pericolo il vostro bambino non ancora nato. Mangiare grandi quantità di albume crudo è anche associato a carenza di biotina, secondo il sito web MedlinePlus. Fegato, maiale, salmone, avocado, lamponi, formaggio cheddar e cavolfiore sono ulteriori fonti alimentari di biotina.

Integrazione di biotina durante la gravidanza

Bella giovane donna incinta che sorride

Cos’è il DHA nelle vitamine prenatali?

Per saperne di più

Parlate con il vostro medico dell’integrazione di biotina prima di aggiungere la vitamina alla vostra dieta in gravidanza. Anche se grandi dosi di biotina non sono note per essere tossiche, secondo il Linus Pauling Institute, è sempre necessario ottenere l’approvazione per prendere qualsiasi cosa durante la gravidanza perché molte cose passano attraverso la placenta al tuo bambino non ancora nato. Dite sempre al vostro medico quali altri integratori e farmaci state prendendo per prevenire una potenziale interazione. Molti multivitaminici prenatali contengono già biotina e il tuo medico raccomanderà quale livello, se c’è, di integrazione è giusto per te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *