The VICE Guide to Cuffing

The VICE Guide to Cuffing

Le foglie diventano arancioni e cominciano a cadere dagli alberi. Un brivido ti scende lungo la nuca mentre ti stringi il cappotto intorno al corpo mentre vai al lavoro. C’è qualcosa di diverso, ma non sei sicuro di cosa o perché. Il cambiamento è nell’aria – vago, impulsivo, eccitante. Quel cambiamento, amici, è un fenomeno noto come “sete”. Scende su di noi ogni ottobre come una nebbia sexy – il modo in cui la natura implora gli esseri umani di attaccarsi ad altri esseri umani come patelle erotiche per non dover passare l’inverno da soli a mangiare una tazza di noodles in una retina.

Pubblicità

Siamo all’inizio della “stagione delle manette”. Urban Dictionary definisce “cuffing” come il momento in cui “persone che normalmente preferirebbero essere single o promiscue si ritrovano, insieme al resto del mondo, a desiderare di essere legate da una relazione seria”. Ma un altro modo di metterla è: “Uscire fuori è orribile ora perché si gela e fa buio alle 5 del pomeriggio, quindi chi vuole mangiarmi fuori mentre guardo Blue Planet?”

Secondo Hello Giggles, la stagione delle manette dura da novembre a marzo, ma culturalmente inizia in tandem con Starbucks che cambia il suo menu in “pumpkin spice e anche un po’ di caffè”. E questa non è una tendenza millenaria del cazzo; è storia evolutiva. Quando le giornate sono diventate più buie e c’era meno cibo e legna da ardere a disposizione, abbiamo dovuto fare baracca e burattini per a) il calore del corpo e b) la speranza di riprodurci in modo che la prole potesse badare a noi. Non stiamo cercando di avere figli ora, per favore Dio, ma vogliamo comunque qualcuno con cui masturbarci reciprocamente.

Ecco una guida pratica su come affrontare i mesi di amplesso con l’energia sessuale e l’entusiasmo stagionale di Babbo Natale e tutti i suoi elfi messi insieme.

Foto di Bruno Bayley

Le manette non riconoscono nessuno dei tuoi modelli sessuali preesistenti. Non gli importa se di solito sei l’inseguitore o l’inseguito, l’inferiore o il superiore, lo strangolatore o il soffocato; la stagione delle manette consiste nel lanciare merda contro un muro e vedere cosa si attacca. Tranne che la merda è un DM sciatto alle 2 del mattino, e il muro è letteralmente chiunque sia tuo amico sui social media. Ci siamo tutti dentro per assicurarci che i nostri genitali non si congelino, quindi non credete a sentimenti come questa voce di Urban Dictionary sulla stagione delle manette:

“È una pratica spregevole e non suggerisco a nessuno di fare il suddetto, soprattutto perché, in questo periodo dell’anno, le emozioni sono estremamente alte e si rischia di farsi tagliare le gomme (uomini).”

Pubblicità

Sembra che qualcuno si sia bruciato l’uccello perché la nostra guida non c’era nell’ultima stagione delle manette.

E’ ora di mettere il sonar; ne avrete bisogno per navigare tra tutti quei ragazzi bagnati. La preseason va dal 20 settembre al 31 ottobre, e durante questo periodo, le tue scopate passate escono dalla falegnameria e, se è giusto, le consideri tutte. Tutte le scommesse sono annullate – quell’atteggiamento da laissez-faire, da fottuto-lavoratore-alla-festa estiva-giusto-perché di scopare è finito. Ti ritroverai a ricambiare ansiosamente le persone tre mesi dopo che la conversazione si è asciugata e a riconsiderare quelli che non hanno fatto il taglio estivo a causa di qualche imbarazzante battuta sessista che hai scoperto scorrendo i loro tweet. Entro la fine della pre-stagione, avrai consapevolmente o inconsciamente controllato la tua formazione più aggressivamente del controllo di frontiera al JFK.

I ragazzi ti mandano foto di cuccioli carini, sono più gentili, più chiacchieroni, si offrono di fare cose decisamente bae come prestarti maglioni o incontrarti con un caffè da asporto: Questa è la stagione delle manette.

Stai pensando, Oh, è un po’ strano – quel ragazzo che mi ha mandato una foto ingrandita del suo tronco l’anno scorso sta ora mettendo dei baci alla fine dei suoi DM e dicendo “awww” senza ironia. Ma questo è l’accordo ora, baby. Gli uomini vogliono essere ammanettati, non fate errori.

In alternativa, potete dimenticare tutta quella roba da relazioni borderline e limitare il vostro impegno con loro a prendere un Uber non richiesto a casa loro alle 11 di sera, avvisandoli con un selfie volgare e le parole semi-minacciose, “Sono fuori.”

Se c’è qualcuno che è pronto a risucchiarti in quella zona di relazione, è l’ex che senza dubbio si pavoneggerà nei prossimi mesi per ricordarti della sua esistenza. Sanno come farti raggiungere l’orgasmo nel minor tempo possibile con il minor numero di movimenti. Sanno già quanto sei esigente e di quanto sesso orale e cibo hai bisogno. Conoscete già le loro parti cattive, così potete prendere una decisione informata sul tuffarvi di nuovo. E non c’è da vergognarsi: Gli ex sono una fonte affidabile di calore invernale.

Foto di Ryan Harvey

Storici, pagani e cristiani di tutto il mondo vi diranno che All Hallow’s Eve è una festa dedicata al ricordo dei morti. Si sbagliano tutti. Halloween è un rituale della stagione delle manette in cui i partecipanti indossano un costume che accentua le loro parti migliori, ostenta la loro consapevolezza della cultura pop, e dimostra la loro capacità di mettere insieme un insieme che non sia solo un sacco della spazzatura e alcuni denti di plastica. All’avvicinarsi della mezzanotte, le persone si accoppieranno in base al fatto che i loro costumi ruotino intorno a David Lynch, Stanley Kubrick o Harambe. Questo stabilirà se passerete i prossimi quattro mesi a scopare con film d’autore tedeschi o commedie romantiche a due stelle su Netflix.

Entro il 30 novembre, avrete una scelta seria da fare. Quale, tra le persone che avete cinguettato, costringerete a sopportarvi per tutta la stagione delle manette? Sarà quella che è apparsa su WhatsApp ogni volta che avete caricato un selfie negli ultimi sei mesi, ma che ancora non sa pronunciare il vostro cognome? Sarà qualcuno che conosci dal college e con cui hai goduto di un’amicizia platonica decennale? Sarà qualcuno che ha letto un articolo sulla stagione delle manette che hai scritto per VICE, indicando così quanto dolorosamente sei single? In ogni caso, non hai idea di cosa ti aspetta. È fondamentalmente Deal or No Deal ma con il cazzo e le palle. Scegliete saggiamente.

Perché ci sono così tanti bambini nati tra agosto e ottobre? La stagione delle manette. La tua produttività lavorativa scenderà a livelli abissali, anche per te, perché tutto il giorno sarà passato a mandare porcherie avanti e indietro e a fotografarti le tette in bagno. Scoperai in ogni posizione leggermente scomoda scritta su Cosmo. Finirete di scopare e poi lo farete di nuovo e forse anche di nuovo se non avete già il mughetto. Anche allora, forse farai un altro tentativo.

Il fatto di cinguettare è che non si può andare oltre finché qualcuno non si becca la malattia estremamente comune e mortale chiamata sentimenti. Il Natale è un fottuto campo minato, quindi non preoccuparti. Uscite insieme da, quanto, un massimo di otto settimane? C’è del cibo che dura più a lungo di così. Compratevi della lingerie di lusso e dite che è per loro; altrimenti uno di voi finirà per essere più sentimentale e far venire voglia all’altro di sputare l’appendice regalandogli i biglietti per un concerto che non ci sarà per altri cinque mesi.

L’inverno è già abbastanza orribile senza doversi trascinare fuori di casa per andare all’aperitivo di compleanno di qualche conoscente quando non si ha la promessa garantita di una scopata. Avete mai visto qualcuno entrare in un pub solo tra i mesi di dicembre e marzo? No, non credo. È qui che entra in gioco la stagione delle manette: Se non altro, almeno avrai qualcuno con cui ubriacarti.

Cosa? Non sapevi dell’esistenza della stagione delle manette e la vera realtà della cultura degli appuntamenti millenari ti è piombata addosso con la stessa velocità con cui il loro telefono incustodito ha dato voce a una serie di tenui rintocchi di incontri su Tinder? Questo è brutale. Questa è la stagione delle manette.

Sai quanta merda puoi fare quando non stai facendo sesso e navigando nell’ego di qualcun altro? So che è quasi un passo falso suggerirlo in una cultura in cui scorriamo Instagram in bagno per non dover cagare da soli, ma anche passare del tempo con te stesso è un’opzione. Impara una lingua, inizia a fare bricolage o qualsiasi altra cosa, passa le tue notti d’inverno a provare nuove tattiche masturbatorie. Esci dalla stagione delle manette vittorioso e migliorato mentre tutti intorno a te si sgretolano in una pozza non funzionante di drammi emotivi e infezioni urinarie.

Foto di Ben Bentley

La primavera è qui! Gli agnelli belano, i boccioli si aprono, ti senti di nuovo moderatamente entusiasta della vita! La conclusione ideale di una relazione di successo della stagione delle manette sarebbe che entrambi lasciaste amichevolmente finire i vostri incontri prima di andare per la vostra strada con la libertà nel cuore e un salto nel vostro passo. La grande liberazione dalla stagione delle manette e il tempo di zappare di nuovo.

Tuttavia. Tuttavia. C’è anche la possibilità che tu ci abbia provato e abbia fallito. Non sei riuscito ad ammanettare nessuno con successo e hai passato l’intero inverno da solo, proprio come l’inverno prima, e l’inverno prima ancora, e tutta la tua vita adulta. Stai sorridendo con questo articolo, vero, ma non hai fatto sesso per sei mesi o più. A volte ti ritrovi a chiederti se hai dimenticato come fare davvero sesso e inizi a cercare su Google solo per riderne nervosamente. A volte vivrai un momento di freddo orrore quando ti renderai conto che è l’una di notte, e che ti sei masturbato all’infinito – solo, all’infinito – perché non c’è letteralmente niente da fare nella tua vita.

Ma poi ti ricordi che c’è stato l’anno scorso, e c’è sempre il prossimo anno, e Gesù è così che viviamo adesso? In cicli di sesso? Per sempre? Ammanettando e scopando e scopando e ammanettando? E poi ti masturbi di nuovo.

Segui Hannah Ewens su Twitter.

Segui Emma Garland su Twitter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *